Rue de France, 65 - Tel.: (+33)4 93 88 11 34

nice-musee-massenaLa villa Massena, costruita da 1898 al 1901, sul modello delle ville italiane del 1° Impero, fu costruita sulle piante di Tersling, architetto a Parigi; i lavori furono diretti da Messiah, architetto a Nizza.
Questa splendida dimora era destinata ad un nipote del Marescialle, Victor Massena, duca di Rivoli, diventato nel 1898, alla morte del suo fratello maggiore, il 5° principe di Essling.
Il principe Victor, sorto a Parigi nel 1836, riceveva sontuosamente nella sua villa ospiti di qualità, in particolare l'imperatrice Eugénie. Dopo la 1a guerra mondiale, i figli Victor e André cederono la villa alla città di Nizza alla condizione che sia trasformata in un museo di storia locale e che i giardini siano aperti al pubblico.
Il museo Massena, inaugurato nel 1921, presenta al piano terra un insieme splendido di saloni di stile 1° Impero che raccoglie molti oggetti relativi all'epoca napoleonica. Al primo piano sono stati raccolti i fondi d'interesse generale. La grande galleria è attribuita ai pittori del Rinascimento, a sculture e parti di orificeria religiosa eccezionali. Vi è presentato un insieme molto omogeneo di opere italiane (Lorenzo Monaco, Bernado Zenale, Giovanni da Gaeta, Cosimo Rosseli), fiamminghe, spagnole (Martin di Soria) e nizzarde (Durandi, Brea...). Una sala è dedicata alle sculture fine '400 inizio '500 di origini fiamminga e germanica della donazione Joubert che costituisce l'insieme più importante del mezzogiorno francese. Ornamenti liturgici preziosi (XV° - XVIII° s.), oggetti d'orificeria medioevale, tesoro dei pescatori nizzardi e soprattutto raccolta di oggetti di pietà familiari occupano una seconda sala. La raccolta famosa di armi ed armature forma l'insieme più importante dei musei di provincia in questa categoria di oggetti. Infine, al primo piano è presentata una raccolta di ceramiche, terraglie e porcellane italiane, francese e spagnole del XVI° al XIX° secolo. Al secondo piano, parti prestigiose appaiono nelle sale dedicate al 1° Impero, a Massena, a Garibaldi. Gli aquarellisti nizzardi dell'800 (sopratutto J. Fricero, E. Costa ed A. Mossa) sono raccolti in una vasta presentazione.

Imprimer

 

Utilisez ce formulaire pour contacter la rédaction de Nice RendezVous, pour nous adresser vos communiqués et prière d'insérer. Vous pouvez joindre jusqu'à 5 photographies et documents au format PDF (taille maximum : 1 Mo) en cliquant sur le bouton Ajouter les fichiers.

 

1000 caractères restants
Ajouter les fichiers